01 set 2016

tetto “verde” al liceo keplero di roma

Al liceo scientifico Keplero di Roma durante l’estate [2016] è stato realizzato un tetto verde estensivo: è la prima scuola in Italia.
«Si tratta della prima scuola di Italia ad avere un tetto verde» spiegano gli studenti. Il Keplero è da circa tre anni che si occupa del settore agricolo, proponendo agli studenti l’attività pomeridiana tenuta dal professor Roberto Casalini; durante il pomeriggio si lavora sul campo se il tempo lo permette, all’interno della struttura se è brutto tempo.
Ma oltre a questo, gli studenti gestiscono un Blog e una Pagina Facebook.
Il blog è diviso in diverse sezioni:
“Info”: dove potete trovare tutte le informazioni al riguardo.
“Orto”: si trovano articoli di consigli e dei lavori che si compiono a scuola.
“Microbiologia”: sezione dedicata a coloro che svolgono quest’attività pomeridiana.
“Altro”: dove si trovano diversi contenuti come video e poesie.  
Inoltre sul tetto verde è stata predisposta una zona per la sperimentazione: verranno indagate le caratteristiche agronomiche, termiche ed idrauliche di una copertura vegetale composta da 6 specie di piante della flora mediterranea. «Il Keplero è la prima scuola in Italia che si dota di questo avanzato strumento di compensazione ambientale» spiega la scuola. Gli studenti saranno coinvolti nel progetto partecipando attivamente ad una sperimentazione di alto livello scientifico e valore ambientale.
Con la progressiva espansione degli insediamenti urbani, spazi ad alta densità di popolazione che necessitano di grandi flussi esterni di energia, acqua, alimenti, materiali e producono a loro volta fenomeni di surriscaldamento (isola di calore), problemi di smaltimento dei rifiuti e delle acque, oltre che di inquinamento atmosferico, acustico e luminoso, il problema di una progettazione dell’abitato che risulti adeguata sotto il profilo ambientale è divenuto sempre più attuale. Le città sono gli ambienti ”naturali” di vita dell’uomo, ma non sono a sua misura e necessitano di essere riequilibrate in direzione di una migliore vivibilità.
In tale contesto l’utilizzo dei tetti verdi è divenuto sempre più attuale, dal momento che esso presenta notevoli vantaggi ambientali, costituisce un efficace elemento di progettazione urbana sostenibile. Dal punto di vista più strettamente ecologico i tetti verdi contribuiscono al miglioramento dell’ambiente urbano tramite l’incremento della biodiversità urbana.
Non ultimo va rilevato che l’inserimento vegetale, se condotto con la consapevolezza di tutte le potenzialità che questa componente può assumere, arricchisce la valenza culturale ed educativa del sito ed apporta benefici economici.
Vi sono diverse categorie di “Tetto Verde”:

  • Estensive o Exstensive Green Roofs (EGRs): Essi necessitano di substrati poco profondi (8-15 cm), poca manutenzione e strutture leggere che consentono di minimizzare le spese.
  • Intensive o IGRs: necessitano di strati profondi (>20 cm) e molte cure culturali, richiede notevoli investimenti economici e comporta pesi maggiori.
  • Coperture semi-intensive: di ridotto uso e importanza
Per contatti:
via Silvestro Gherardi, 87 Roma Tel. 06 5585352 – Fax 06 55369917


http://www.tuttaunaltrascuola.it/tetto-verde-al-liceo-keplero/

Nessun commento: