08 ott 2011

campagna per i diritti di cittadinanza e il diritto di voto per le persone di origine straniera

Avviata la campagna per cambiare la normativa sulla cittadinanza e introdurre il diritto di voto per le persone di origine straniera. Lo scopo è quello di promuovere, anche attraverso lo strumento delle leggi di iniziativa popolare, l'uguaglianza di diritti tra italiani e stranieri che vivono, studiano e lavorano in Italia, così come sancito dall'articolo 3 della nostra Costituzione.
Nel mese di Settembre sono stati depositati presso la Cassazione i testi delle due leggi di iniziativa popolare per cambiare la normativa sulla cittadinanza e introdurre il diritto di voto per le persone di origine straniera:
- la prima proposta di legge va a riformare le norme sulla cittadinanza, sostituendo allo ‘ius sanguinis’ (ovvero la cittadinanza trasmessa per via del sangue e quindi solo se si è figli di italiani) lo ‘ius soli’ (è cittadino chi nasce in Italia);
- la seconda proposta chiede il diritto di elettorato attivo e passivo alle elezioni amministrative (Comuni, Province e Regioni) agli stranieri residenti regolarmente in Italia da 5 anni.
Dal primo ottobre scorso è cominciata la raccolta delle firme necessarie per la consegna delle leggi in Parlamento: ci sono sei mesi di tempo per raggiungere l'obiettivo delle 50.000 firme in calce a ciascuna delle due proposte di legge. Le iniziative si stanno rapidamente diffondendo in tutta Italia.
La campagna nazionale è promossa da 19 organizzazioni della società civile: Acli, Arci, Asgi-Associazione studi giuridici sull’immigrazione, Caritas Italiana, Centro Astalli, Cgil, Cnca-Coordinamento nazionale delle comunità d’accoglienza, Comitato 1° Marzo, Emmaus Italia, Fcei – Federazione Chiese Evangeliche In Italia, Fondazione Migrantes, Libera, Lunaria, Il Razzismo Brutta Storia, Rete G2 - Seconde Generazioni, Tavola della Pace e Coordinamento nazionale degli enti per la pace e i diritti umani, Terra del Fuoco, Ugl Sei e dall’editore Carlo Feltrinelli. Presidente del Comitato promotore è il Sindaco di Reggio Emilia, Graziano Delrio.
Nel sito del comitato promotore [leggi] sono disponibili i testi delle due proposte di legge, l’elenco dei banchetti per la raccolta delle firme e tutte le informazioni necessarie.
I punti di raccolta fissi a Milano sono:
- tutti i venerdi presso le Acli  (via della Signora 3, MM San Babila/Missori);
- tutti i giorni presso le sedi dei Consigli di Zona e in Comune in via Larga [luoghi e orari].

Nessun commento: