04 ago 2015

"2014 odissea nella scuola", un libro di claudia fanti (di g. caliceti)

L’Invalsi senza studenti

Riforme e non riforme nell'ebook «2014, Odissea nella scuola» di Claudia Fanti, insegnante della scuola primaria 

Clau­dia Fanti, mae­stra di scuola pri­ma­ria, è l’autrice dell’ebook rin­trac­cia­bile e sca­ri­ca­bile su inter­net 2014, Odis­sea nella scuola. Si tratta di una rac­colta di rifles­sioni didat­ti­che, peda­go­gi­che e di poli­tica sco­la­stica, arti­coli, testi­mo­nianze sul campo – la vita sco­la­stica quo­ti­diana e il rap­porto con i bam­bini – che riper­corre il cam­mino pro­fes­sio­nale e civile dell’autrice che fissa il cul­mine del disa­stro scuola in Ita­lia nella cat­tiva riforma La Buona Scuola del governo Renzi, che porta a com­pi­mento, secondo l’autrice, la «non-riforma» comin­ciata diversi anni fa col mini­stro Moratti e pro­se­guita dai governi successivi.
I mini­stri dell’istruzione sono cam­bianti nel tempo, ma il pro­getto di distru­zione della scuola pub­blica ita­liana è pro­se­guito in per­fetta con­ti­nuità. Nel libro si com­men­tano le cosid­dette riforme sco­la­sti­che degli ultimi anni non in modo astratto, ma dalla pro­spet­tiva di chi si trova tra i ban­chi di scuola, in mezzo ai bam­bini e alle bam­bine, allo stu­pore e alla dram­ma­ti­cità dell’apprendimento.
Qui, le isti­tu­zioni sono lon­tane, estra­nee. Spesso ostili al mondo dei più pic­coli, ai loro ritmi e alle loro idee di buon senso. L’autrice intro­duce l’importanza dell’attenzione verso la per­sona dello stu­dente e insi­ste sulle rela­zioni che si instau­rano con lui, in una scuola che sem­bra andare in dire­zione con­tra­ria. Qui si valo­rizza la comu­nità edu­cante, di cui nella riforma Gian­nini si sono perse defi­ni­ti­va­mente le tracce. Viene cri­ti­cata l’Invalsi, i quiz, i sistemi di valu­ta­zioni tarati su sog­getti medi che vanno con­tro pro­gram­ma­zioni e valu­ta­zioni indi­vi­duali, legate a stu­denti in carne e ossa, ai loro biso­gni effet­tivi, ai loro desi­deri. Sistemi che bana­liz­zano e ucci­dono la moti­va­zione allo stu­dio e al sapere fin da pic­coli. Nella post­fa­zione a 2014, Odis­sea nella scuola c’è anche un rife­ri­mento alla Legge di Ini­zia­tiva Popo­lare per una buona scuola pre­sen­tata e depo­si­tata in Parlamento.
(di Giuseppe Caliceti, il manifesto, 4 agosto 2015)

Altre recensioni del libero di Claudia Fanti, 2014 Odissea nella scuola, Youcanprint, Lecce, 2014:
- Educazione&Scuola [clicca qui]

Nessun commento: